Tu sei qui

Cristiana non riusciva a capire per quale motivo i compagni la prendessero in giro

Arriva al C.R.E.A. Insieme in 5° Primaria dopo aver avuto un colloquio tra la Psicopedagogista e la mamma, viste le difficoltà evidenziate a scuola soprattutto in ambito sociale.

Cristiana aveva rimandi sgradevoli da parte del gruppo di compagni e lei stessa non riusciva a capire per quale motivo fosse così. Da sempre ha faticato a scuola e nonostante sia stata valutata più volte per sospetto Disturbo Specifico di Apprendimento, la diagnosi è arrivata alla fine della 5°.

Da quando lei ha iniziato a frequentare il Centro, si è dimostrata interessata, motivata e con voglia di rivincita dopo tutto il vissuto subito in precedenza.

E’ migliorato il rapporto con la mamma visto che era lei che la seguiva nei compiti a casa, dove erano presenti scontri e discussioni dovute fondamentalmente alla lentezza e pignoleria con la quale Cristiana eseguiva le sue attività.Il ”respiro” da questo punto di vista è stato più volte confermato dalla mamma alle riunioni di formazione genitori, dove esplicitamente ha raccontato come le è cambiata la vita da quando Cristiana frequenta il Centro, e di come è riuscita a migliorare il rapporto con la figlia.

I risultati a scuola sono gradualmente migliorati ed oggi che frequenta la 2° superiore di 1° grado, risulta evidente a tutti la sua acquisizione di autonomia sia dal punto di vista della gestione dei compiti che del suo personale metodo di studio. Lei continua a frequentare e a crescere nell’aumento delle sue competenze personali, sociali e scolastiche.

Se hai bisogno del nostro aiuto,
contattaci per una

  consulenza